Non smobilitiamoci

Care amiche, cari amici,

il 6 luglio 2008, esattamente un anno fa, iniziò il percorso che ha portato alla stesura del disegno di legge “Disposizioni per garantire la neutralità della rete di comunicazione, la diffusione delle nuove tecnologie telematiche e lo sviluppo del software libero”.

Ci siamo impegnati, durante questo anno di lavoro, a favorire un ampio confronto sul d.d.l., utilizzando le opportunità della rete.

Il disegno di legge, che ha avuto nel progetto di legge della Regione Sardegna – con un significativo contributo di Flavia Marzano, Massimo Dadea, Antonella Giglio – un suo riferimento e ha potuto giovarsi dei suggerimenti – davvero preziosi – di Angelo Meo e Stefano Rodotà, si è via via definito grazie alle osservazioni e agli spunti che ci avete offerto sul wiki frontiere digitali, sul blog unaleggeperlarete.wordpress.com o nel gruppo facebook, Una legge per la rete.

Gli argomenti erano certo importanti – la neutralità della rete, il free software, la banda larga per tutti – ma la partecipazione e la qualità dei commenti hanno superato qualsiasi attesa.

Ulteriori, rilevanti contributi sulla libertà della rete e del software sono venuti dai seminari di Roma e di Milano, animati dalla competente passione di bloggers, internauti ed esponenti politici che si occupano di tali temi.

Insomma, una discussione ad ampio raggio, che ha utilizzato le diverse forme di comunicazione.

Possiamo affermare, persino con un po’ di orgoglio, che il testo del disegno di legge è stato discusso e modificato direttamente da coloro che usano il web quotidianamente: non solo i “digital natives”, bensì anche i “digital immigrant”, che hanno collaborato e ampliato la discussione.

E’ una delle ricchezze possibili della democrazia contro le tendenze neoautoritarie, supportate, invece, dal cattivo uso della vecchia televisione generalista.

Oggi si conclude la prima fase. Depositeremo il testo in Senato e il d.d.l. seguirà l’iter parlamentare.

Continueremo a tenervi aggiornati.

Non smobilitiamoci. Una legge per la rete non chiude. Il dibattito resta aperto e consideriamo decisive la vostra partecipazione, nonché la vostra sincera passione civile e democratica.

Come in tutti i processi complessi tanti sono i ringraziamenti doverosi ai coestensori dei primissimi testi. Tra gli altri: Francesco Sacco, Stefano Quintarelli, Michele Mezza,  Maria Grazia Mattei, Angela Conte.

 

Vincenzo Vita, Luigi Vimercati

Annunci

3 Responses to Non smobilitiamoci

  1. […] e il ddl seguirà l’iter parlamentare. Possiamo affermare, persino con un po’ di orgoglio, – hanno dichiarato i senatori – che il testo del disegno di legge è stato discusso e modificato direttamente da coloro che […]

  2. […] filed in FLOSS, FLOSS@PA, economia e società, informatica, internet, linux, news, politica, pubblica amministrazione, società on lug.24, 2009 Fonte: https://unaleggeperlarete.wordpress.com […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: